25 aprile 2019

25 aprile 2019

Domani è il 25 aprile 2019, 74° anniversario della Liberazione.

Anche questo anno, questa data suscita molto interesse da parte dei movimenti politici, tra chi ricorda la data come un evento storico che ha segnato la svolta storica, e chi invece, critica questa data. Sono infatti molti i partiti che criticano i movimenti pro ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia). Probabilmente chi critica quella data e chi critica i partigiani, non ha mai vissuto in un’epoca storica, in cui la dittatura era reale e uccideva ogni giorno.

Lasciando stare la polemica e la retorica, questo articolo in realtà vorrebbe essere puramente informativo.
Di seguito il programma della manifestazione che si terrà domani a Milano.

Giovedì 25 aprile 2019

25 aprile 2019 - Milano

25 aprile 2019 – Milano

La principale manifestazione con cui Milano celebra il 74° anniversario della Liberazione e la festa della Liberazione è il tradizionale corteo che parte da corso Venezia (angolo via Palestro) per raggiungere, percorrendo le vie del centro, piazza del Duomo. La partenza è fissata per le ore 14.30 di giovedì 25 aprile 2019. Alle ore 15.30, sul palco allestito in piazza del Duomo, sono in programma i discorsi celebrativi.

Per celebrare il 74° anniversario della Liberazione, inoltre, è prevista la deposizione di corone in memoria dei Caduti per la Libertà sulle lapidi e davanti ai monumenti che li ricordano. Di seguito i luoghi di Milano e gli orari in cui, giovedì 25 aprile 2019, vengono deposte le corone:

  • 9.00, piazza Tricolore (monumento alla Guardia di Finanza)
  • 9.15, Palazzo Isimbardi (lapide che ricorda i Caduti in guerra)
  • 9.30, Palazzo Marino (lapide che riporta la motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Città di Milano)
  • 10.00, largo Caduti Milanesi per la Patria (sacrario dei Caduti di tutte le guerre)
  • 10.30, Campo Giurati (lapide dedicata ai Caduti)
  • 10.45, piazzale Loreto (monumento in ricordo dei Quindici Martiri)
  • 11.00, via Cascina Bellaria (cimitero inglese di Trenno)

Ci vediamo domani in manifestazione per ricordare tutti i nostri nonni, morti, per assicurarci un futuro.