Greta Thumberg va a Madrid in barca a vela per la COP25

Greta è tornata in Europa per la COP25

Greta è tornata in Europa per la COP25 con la stessa barca a vela con cui si è recata a New York. Questo coraggio è assai raro in una persona ed è ancora più raro in una giovanissima ragazza abituata da sempre alla terra ferma.

Mi ricordo quando Greta si era recata a New York con la barca a vela, erano sorte polemiche sul suo rientro e cercando online, in effetti, erano comparse indicazioni su un suo possibile rientro per via aerea.

Greta ha stupito nuovamente la comunità internazionale, tornando in europa per l’evento dell’anno (2019), ovvero la COP 25 in Spagna a Madrid.

Ospiti grossi

Alla Cop25, sono attesi grandi ospiti e ospiti grossi. Mi riferisco in particolare a Trump, solito fare la voce grossa con i deboli e fare il debole con i grandi. Viene subito in mente il suo comportamento con gli avversari politici, come Nancy Pelosi o altri DEM americani. Più di una volta ha deriso la giovane Greta, senza rendersi conto che non fa personalmente paura a questa giovane eroina. La cosa paurosa di questo presidente è il rapporto che può avere a livello internazionale sulle scelte dei singoli stati. Può infatti cambiare in pochi giorni, l’andamento del mercato globale.

Pensiamo per esempio, la sua scelta di imporre dei dazi alla Cina, per rallentare l’avanzata di questa potenza economica globale.

Tuttavia non può nulla contro i principi, poiché ciò che muove questo “grosso” presidente non sono dei principi, ma la sete di potere.

COP25 2 – 13 dicembre 2019

Vedremo nei prossimi giorni come andrà la COP25 e quale sarà l’intervento di Greta il 6 dicembre e se si confronterà di persona con il “grosso” presidente o se il “grosso” presidente avrà paura di una “piccola” eroina.